Oropa

Una tappa per pellegrini ed escursionisti

 

Oropa, meta irrinunciabile

Per chi transita nella provincia biellese Oropa è da sempre meta prediletta, particolarmente nella stagione estiva quando, con i suoi 1.159 metri di altitudine, garantisce una fresca pausa dalla calura.

La tappa più rinomata è il santuario dedicato alla Madonna Nera, ma non è certamente l’unica. Da Oropa, infatti, partono escursioni per tutti i livelli di allenamento, nonché una funivia che porta al rifugio Savoia (1.900 m), e al monte Camino (2.400 m.). In soli 10 minuti dal rifugio si arriva inoltre al lago del Mucrone, che tra le altre cose, ospita sovente suggestivi concerti ad alta quota. Vicino alla funivia si trova anche un Giardino Botanico Montano, Oasi del WWF.
L’area del santuario è servita da 13 ristoranti e trattorie, numerosi negozi e bar.

 

Santuario e ospitalità

Migliaia di pellegrini e turisti affluiscono ogni anno al Santuario che conserva la celebre statua della Madonna Nera. La costruzione è monumentale e si apre sulla valle solcata dal torrente Oropa. Alla Basilica Antica si aggiungono il chiostro, la Basilica Nuova e strutture laterali, che contano più di 300 tra moderne camere e suite per il soggiorno di fedeli e vacanzieri.
Sul sito del Santuario è possibile trovare maggiori informazioni circa gli orari di apertura del Museo dei Tesori, in cui sono conservati reperti archeologici, gioielli e paramenti liturgici. Il Museo ospita opere di rilevanza artistica tra cui una pala del Bernardino Lanino, datata 1522, raffigurante la Madonna in Trono col Bambino e quattro santi, dono votivo della città di Biella.

 

Il Sacro Monte

Con le sue 19 cappelle dedicate alla vita della Vergine realizzate fra il ‘600 e il ‘700, sorge nei pressi del Santuario il Sacro Monte di Oropa, riconosciuto Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO e recentemente istituito Riserva Speciale della Regione Piemonte.

 

Tenuta La Mandria di Marco Aondio   -  

p.iva 01749520027  -   cookies/privacy